Speaker e Voice-Over Multilingua


La voce fuoricampo di un video rappresenta una parte essenziale, se non fondamentale, nella produzione di un video industriale. Il voice over aiuta a rendere efficace e comprensibile ciò che si vuole comunicare attraverso il video.

Inoltre, il respiro internazionale delle Industrie italiane richiede spesso di avere delle produzioni audio multilinga che consentono di essere compresi in tutto il mondo attraverso il lavoro di Speaker Professionisti madrelingua.

Perché scegliere uno Speaker Professionista?

Uno speaker professionista, a differenza di chiunque altro, sa usare tutti i colori della propria voce, partendo da un bagaglio di esperienza nella recitazione, interpretazione e comunicazione.

«La comunicazione funziona nel momento in cui, chi ascolta, capisce quello che sta dicendo chi parla. Da lì servono poi tutta una serie di particolari sfumature e capacità.

Il talento di saper far sentire tutti i colori, tutti i toni della propria voce e, anche, la disponibilità di diventare degli interpreti, di metters al servizio magari di un testo o di un'idea».

Roberto Uggeri, uno dei nostri speaker professionisti e voce storica di RTL 102.5, descrive così il lavoro dello speaker.

«Ho speso molto tempo a domandarmi quanto fosse importante la voce per l'uomo. Mi piace pensare che un uomo sia in larga parte la sua voce.

Il modo in cui la offre a chi lo ascolta, come posiziona gli organi per ottenere quel preciso suono.

Lo speaker è una persona che ha scelto di dedicare la sua vita allo studio della propria voce che, nel tempo, diventa il suo strumento di comunicazione personale.

Il mio compito è convincerti a compiere un'azione, venderti un prodotto, emozionarti e cambiare la tua opinione sulle cose della vita. La voce è tutto ciò, anche se molti questo aspetto forse lo sottovalutano.

Orazio diceva: "Se vuoi che io pianga, devi prima piangere tu stesso". Da allora sono passati 2026 anni. Oggi possediamo strumenti di comunicazione straordinari che ci permettono di comunicare in tempo reale con una platea virtualmente infinita.

Ecco perché credo nel mio lavoro e lo amo così tanto».

Marco De Domenico